Un weekend a Roma per il Festival della Letteratura di viaggio

0 commenti
Rate this post

Inizia oggi, a Roma, il Festival della Letteratura di Viaggio: una quattro giorni (fino al 30 settembre) all’insegna della cultura, della narrazione e del racconto finalizzati a promuovere viaggi, luoghi e culture. Se ancora non avete programmi per il weekend è l’occasione giusta: un modo divertente e originale per trascorrere un fine settimana nello splendido scenario della Città Eterna. E’ già il quinto anno che la capitale italiana ospita questa kermesse, che ha il pregio di raccontare il nostro mondo attraverso tutte le arti, dalla fotografia al cinema, dalla geografia alla letteratura. La maggior parte degli eventi avranno luogo nei giardini e nel Palazzetto Mattei di Villa Celimontana, dove si trova la sede della Società Geografica Italiana.

Tra gli invitati spiccano i nomi di Giuseppe Tornatore, Carlo Lucarelli, Paolo Rumiz, Reinhold Messer, solo per citarne alcuni. E quello della giornalista Giovanna Zucconi nelle veci di conduttrice degli incontri.

Tante, tantissime, sono le mostre in programma, pronte a trasportarci, almeno con la mente in Giordania, per festeggiare il bicentenario della scoperta del sito di Petra da parte dello svizzero Johann Ludwig Burckhardt. E ancora sull’Himalaya, tra paesaggi da sogno e deliri di onnipotenza. Senza dimenticare l’Afghanistan, una terra la cui fama è macchiata dal quel triste connubio con la guerra. Ed è proprio la voglia di mostrare il vero volto di questa zona al di là della violenza e dei conflitti lo scopo della mostra “Obiettivo Afghanistan, la terra oltre la guerra”.

E ancora proiezioni, dibattiti, laboratori di scrittura, fotografia e tanto altro ancora: si tratta di un evento a 360 gradi che tra arte e parole mira a fornire un quadro variegato e multi-sfaccettato della nostra Terra, con le sue diversità religiose, culturali e storiche.

Un evento imperdibile per tutti coloro che credono che la cultura di viaggio sia, per dirla con le parole del manifesto del festival, “conoscenza, scoperta, ricerca, movimento”. Ma soprattutto per chi crede che viaggiare equivalga a rispettare i luoghi e le genti che vi abita.

@photo credit: Sergio Ramazzotti/ParalleloZero – CROSSING GIORDANIA (fotografia tratta dalla mostra sulla Giordania)

Scrivi il tuo commento
Tags: ...