Un lungo weekend low cost nell’Europa dell’Est

0 commenti
Rate this post

Avete bisogno di staccare. Dovete rompere la routine quotidiana, allontanare i problemi del lavoro dalla testa. Un viaggio è la soluzione giusta. Ma dove andare, specie di questi tempi con la crisi economica che incombe e con le vacanze ridotte a vostra disposizione? La risposta giusta la offre il Vecchio Continente: dimenticatevi delle pluri-visitate Londra, Barcellona e Parigi e guardate più ad Oriente. Sono le capitali dell’Europa dell’Est la vera valvola di sfogo per i viaggiatori in tempi di recessioni economiche. Bellissime, maestose e storiche, a misura d’uomo (in alcuni casi bastano pochi giorni per visitarne una) e assolutamente accessibili.

Quali? Si parte da Budapest, che in molti definiscono la Parigi dell’Est: è una piccola chicca sulle sponde del Danubio, vivace, divertente e cosmopolita, nella quale si respira una forte aurea bohemiana. Dai musei ai bagni termali, dalle Sinagoghe al suo immenso castello: la capitale Ungherese vi terrà piacevolemnte impegnati per un lungo weekend.

Una valida alternativa è rappresentata da Bratislava, capitale della Slovacchia, a un tiro di schioppo dalla regale città austriaca di Vienna. Bratislava è un centro di piccole dimensioni, visitabile in due giorni ma che richiede, d’obbligo, una visita alla adiacente fortezza di Devin, situata a una ventina chilometri di distanza dal centro: credeteci, ne vale la pena.

E ancora Varsavia, in Polonia, semplicemente incantevole, tra il castello, i mercatini e il suo quartiere ebraico che ha condizionato e caratterizzato la storia della città: fino allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, infatti, Varsavia accoglieva la più grande comunità al mondo di ebrei all’interno del suo territorio.

Chiude il quartetto Praga, vera e propria perla dell’Est Europa: si tratta di una città capace di creare un’atmosfera magica, a tratti surreale. Capace di catapultare i viaggiatori in un mondo da favola. E allora pronti a sognare? Che la fiaba abbia inizio!

Scrivi il tuo commento
Tags: ...