Le destinazioni più fotografate del 2013

0 commenti
Rate this post

Nell’era in cui la parola selfie si è imposta nei dizionari di tutto il mondo, le fotografie diventano notizia. Ecco che per scegliere la prossima destinazione dei vostri viaggi potete tenere in considerazione l’ultima classifica stilata da Instagram, sulla base dei monumenti e dei luoghi più paparazzati dello scorso anno. I social network, del resto, sono il passaparola più efficace e se una città è fotografata tante volte, forse, significa che vale la pena di visitarla.

Ecco che per l’anno passato, il 2013, il luogo in assoluto preferito dagli utenti dell’app è quanto mai atipico e ci trasporta in Thailandia, a Bangkok: si tratta di uno dei centri commerciali più noti della città, il Siam Paragon. La seconda posizione spetta invece ad una meta classica, ma sempre di grande impatto visivo: Time Square a New York City, la cui maestosità e dinamicità non passa inosservata. Si continua con Disneyland, in California, che conquista la medaglia di bronzo, seguita dalla fontana del Bellagio a Las Vegas (che con i suoi giochi di luci conquista anche i turisti più pignoli) e Disney World in Florida.

La classifica continua poi catapultandoci in un’altra località americana degna di nota, Los Angeles, con il famoso Staples Center, per poi migrare sul lato opposto della costa, con il rinomatissimo Central Park della Grande Mela. Chiudono la lista il Dodger Stadium di L.A., l’aeroporto di Bankgog e il parco newyorchese The High line.

E’ una classifica che rende giustizia alla bellezza del mondo? Forse no, perché l’impronta americano-centrica è più che evidente e perché l’assenza delle meraviglie italiane non può non saltare all’occhio. Tuttavia è utile per capire quali destinazioni negli States meritano davvero la nostra attenzione: New York e Los Angeles su tutti. Due città, diverse ma ugualmente affascinanti, da vedere almeno una volta della vita. E questa top 10 ci offre solo una scusa per ricordarcelo.

Scrivi il tuo commento
Tags: ...