Le più belle crociere per la primavera e l’estate: crocierizzati!

0 commenti
Rate this post

Relax, avventura, viaggi per i mari: le vacanze in crociera offrono una varietà di opzioni per i viaggiatori. Chi vuole rilassarsi potrà farlo approfittando delle lussuose navi con tanto di piscina a bordo, chi vuole cercare emozioni potrà godere delle molte escursioni previste nelle tappe a terra. Tutti, infine, potranno apprezzare la bellezza di un viaggio via mare, respirando quell’atmosfera e quell’aria salmastra che solo chi naviga lontano da riva può sentire.

La primavera e l’estate sono le due stagioni migliori per una crociera alla scoperta del Mediterraneo o del Mare del Nord: sono queste le mete più gettonate in questo periodo dell’anno. Due mete per una vasta scelta di alternative. Per tutti coloro che vogliono vedere i colori del Mediterraneo sono previste crociere che toccano le destinazioni più belle: incantevoli porti, magnifiche spiagge, isole da sogno. Tra le mete più gettonate c’è la Spagna, con Barcellona e l’isola di Maiorca in primis. Alcune navi poi sono dirette verso la Tunisia, il paradiso africano, con una tappa nella capitale Tunisi. Altre dalla Spagna, invece, viaggiano a vele spiegate verso Malta, la perla del Mediterraneo, una terra a metà strada tra Europa e Africa, ricca di storia, di archeologia e di arte. Altrettanto apprezzate sono le crociere nel Mediterraneo Orientale, quelle che si pongono come obiettivo di scoprire le isole della Grecia (Katakolon, Santorini e Rodi) o che sono dirette in Turchia, passando per Atene e Creta.

Le temperature miti e calde sono ideali anche per chi vuole addentrarsi nel Nord del Vecchio Continente: le città Baltiche, le capitali del Nord (come Amsterdam, Copenaghen, Oslo, Helsinki, Stoccolma) e la russa San Pietroburgo sono tappe obbligatorie. Fino al 7 maggio è attiva la campagna di Logitravel, Crocierizzati, con ottimi sconti (fino a 200 euro per cabina, risparmi consistenti per i più piccini) e nessuna spesa d’agenzia. Come si suol dire, l’occasione rende l’uomo ladro, no?

Scrivi il tuo commento
Tags: ...