Quei lembi paradisiaci chiamati Antille Olandesi

0 commenti
Rate this post

Caraibi dolci Caraibi. Chi non sogna di metterci piede almeno una volta nell’arco di una vita? E’ inutile rimandare. I sogni sono fatti per essere avverati. Le destinazioni per eccellenza sono tre, Aruba, Curaçao e Bonaire, ovvero le Antille olandesi. Trattandosi di proprietà oltremare della nazione orange si rivelano anche mete semplici: non c’è bisogno di passaporti e nemmeno visti: sarà come volare in Olanda,con un volo di qualche ora più lungo e con uno scenario, una volta arrivati, decisamente più idilliaco di quello dei paesi bassi. Le città principali di queste tre isole non hanno nulla di innovativo se già conoscete l’Olanda, ma il mare… Beh, quello è da sogno. Spiagge di sabbia fine, acque calde e cristalline, fondali incredibili: le Antille olandesi sono una mecca di piacere e relax per gli appassionati di vacanze balneari.

Si parte con Aruba, forse la più conosciuta tra le isole dell’arcipelago. Questo lembo di terra conserva i tratti del suo antico passato coloniale, è dunque il luogo perfetto per chi vuole coniugare mare e visite. Tantissime le spiagge che vi lasceranno a bocca aperta, come Druif Beach, Manchebo Beach, Eagle Beach, ma anche Palm Beach e Handikurari Beach, ideali per chi pratica surf. E tante sono le attrazioni extra, come la riserva Bubali Bird Sanctuary, la città fantasma di Bushiribana e la capitale Oranjestad. Seconda isola, secondo incanto.

Curaçao non è da meno. L’isola – che vanta una posizione geografica favolosa, al riparo dagli uragani – offre spiagge bellissime e eventi assolutamente divertenti: primo fra tutti il Carnevale che si tiene a febbraio e che rappresenta il momento cult per visitare questa isola. Come per Aruba anche qui vale la stessa regola, ovvero non solo mare. Da ammirare le colonie di cactus e il bellissimo monte Christoffelberg che svetta nell’entroterra. Gli amanti delle immersioni, inoltre, troveranno qui pane per i loro denti: imperdibile al proposito è l’Underwater Park.

Infine Bonaire, la meno turistica delle tre isole, la preferita dai sub. Merito della sua barriera corallina, della fauna marina e della incredibile vita acquatica. Un paradiso per gli occhi. Da provare.

Scrivi il tuo commento
Tags: ...