Le aurore boreali: cosa sono, quando e dove godere della loro bellezza

Cosa sono, quando e dove godere della loro bellezza

0 commenti
Rate this post

La volpe di fuoco, le anime dei morti che ascendono al cielo o le divinità vichinghe che combattono durante le notti artiche sono solo alcune delle interpretazioni mistiche che cercano di spiegare il fenomeno delle aurore boreali. Ma conosci la loro origine scientifica? Ti piacerebbe assistere a questo luminoso spettacolo in prima persona? In questo articolo ti spiegheremo come e quando si formano le aurore boreali, oltre a guidarti alla scoperta dei luoghi più incredibili del pianeta per poterne contemplare la bellezza. Goditi questo prodigio della natura!

COSA SONO LE AURORE BOREALI

Il vento solare che arriva sulla Terra trasporta una serie di particelle che, a contatto col campo magnetico terrestre, vengono attratte ai poli del pianeta. Nelle regioni polari, queste particelle reagiscono con gli atomi e le particelle atmosferiche emettendo energia sotto forma di luce – la stessa luce che possiamo osservare in cielo. Nell’emisfero nord questo fenomeno si chiama aurora boreale, mentre nell’emisfero sud ci si riferisce all’aurora australe. Fu l’astronomo Galileo Galilei, nel 1619, a battezzare il fenomeno come Aurora Borealis, in onore della dea romana del mattino Aurora e del dio greco del vento del nord Boreas.

1

QUANDO OSSERVARE LE AURORE BOREALI

In linea generale, il miglior periodo dell’anno per godere di questo singolare fenomeno va da ottobre a marzo, fatto salvo per luoghi come la Groenlandia dove le aurore sono avvistabili sin da agosto. L’attività solare più intensa si registra tra le 20 e le 2, anche se risulta impossibile prevederla al 100%. Esiste una media dell’intensità delle particelle solari conosciuta come indice KP (0-9): più grande il suo valore, maggiormente visibile sarà il fenomeno da punti lontani dai poli.

2

I MIGLIORI LUOGHI PER OSSERVARE LE AURORE BOREALI

Allo scopo di avvicinarci ai posti con la maggior densità annuale di aurore boreali, la nostra meta sarà quella fascia di zone vicine ai circoli polari. Ecco quindi una lista delle destinazioni più incredibili del mondo per assistere a questo fenomeno:

– Norvegia: è una delle mete mondiali più conosciute per le aurore boreali. La città di Tromsø e dintorni, le tenebre delle isole Svalbard, la pace dei villaggi nella provincia di Finnmark o il settentrione europeo assoluto di Capo Nord saranno le destinazioni privilegiate per godersi lo spettacolo.

3

– Finlandia: a Sodankylä risiede l’Osservatorio Nazionale finlandese per le aurore boreali. I parchi naturali di Luosto y Oulanka sono mete assai consigliate, mentre il lago Inaria e la località di Nellim possono rivelarsi un’ottima combinazione per il tuo viaggio.

– Islanda: tra i luoghi più affascinanti del mondo abbiamo la laguna glaciale di Jökulsárlón, nella parte sud-orientale dell’isola. Le spiagge di sabbia bruna intorno a Vík sono un’altra famosa attrazione islandese.

4

– Alaska: la città di Fairbanks, nel nord dell’Alaska è considerata la meta migliore dello stato per godersi le aurore boreali. Infine, la località di Nome è famosa per la storia dell’eroico cane da slitta Balto.

– Canada: i luoghi migliori per l’osservazione delle aurore boreali si trovano in Yukon e nei Territorio del Nord-Ovest. Consigliata la visita a Whitehorse e Yellowknife, oltre alla città di Churchill a nord di Manitoba, e Iqaluit nella remota e artica Nunavut.

5

Scrivi il tuo commento

0 Commentaires

Qu'en pensez-vous?