La città più verde d’Europa: Copenhagen

0 commenti
Rate this post

Amate visitare le grandi metropoli ma al tempo stesso amate i posti pieni di spazi verdi, ricchi di polmoni naturali e attivi sul fronte ecologico? Beh, abbiamo la soluzione che fa per voi: Copenhagen. La capitale della Danimarca ha vinto il titolo, lo scorso anno, di European Green Capital 2014, un premio che viene assegnato, con due anni di anticipo, alle grandi città che fanno della mobilità sostenibile e delle politiche green il proprio mantra di vita.

La città della Sirenetta, come viene popolarmente chiamata, ha battuto nella finalissima altri due centri verdi, Bristol e Francoforte e ha fatto mangiare polvere ad altre città, rinomate in tutto il mondo per la loro vena ecologica, come Stoccolma, Amsterdam, Vienna e Oslo. Ecco perché se avete intenzione di fare un viaggetto, Copenhagen è una meta da tenere in stretta considerazione. Specie in occasione di Pasqua, approfittando anche delle fantastiche offerte di Logitravel: guardatele sul nostro sito!

<P<align=justify>Ma il suo spirito green non è l’unico motivo per cui vale la pena addentrarsi nel profondo Nord d’Europa: la capitale della Danimarca è una città dall’indubbio fascino, una destinazione ricca di contraddizioni, che da un lato grida a gran voce “innovazione” e “avanguardia”, dall’altro resta saldamente ancorata alla sua tradizione. Ecco che edifici dal design super moderno si perdono in palazzi antichi e storici, e le zone modaiole e di festa lasciano spazio a scorci tranquilli e intimi.

Gli appassionati di arte e architettura troveranno qui pane per i loro denti: tantissimi sono i musei, le gallerie d’arte e gli edifici storici da visitare. Imperdibili la torre circolare di Copenhagen, il palazzo reale di Amalienborg e, a soli dieci minuti di distanza dal centro cittadino, il rinascimentale e affascinante Castello di Kronborg. Icona e simbolo della città è la statua della Sirenetta, malinconica e solitaria, adagiata su uno scoglio sul lungomare cittadino: lo scrittore della famosa e omonima favola, del resto, era danese, Hans Christian Andersen.

Non solo cultura, però. Anche il divertimento vuole la sua parte: ecco che una tappa al parco divertimenti di Tivoli, con i suoi incredibili giardini, non è solo raccomandata, è quasi obbligata. Non vorrete mica perdervela, vero?

Scrivi il tuo commento
Tags: ...