PRESEPI VIVENTI IN CAMPANIA

0 commenti
Rate this post

In Campania, piu’ che in altre regioni italiane, il presepio durante le festivita’ natalizie prende vita, con i tratti e le movenze piu’ tipiche del popolo campano. Interpretazioni poetiche della Natività che hanno come cornice naturale quella dei borghi antichi e delle loro botteghe, si possono trovare radicate nella tradizione di numerosi centri campani. Nelle strade e nelle piazze scene di Natale e figuranti in costume.

In provincia di Napoli, a Cimitile, il 26 e 27 dicembre la sede prescelta per ospitare pastori e fabbri in carne ed ossa è la zona delle Basiliche Paleocristiane, in cui l’iniziativa prende il nome di “Incontro in Betlemme” (www.incontroinbetlemme.it).

Oltre 200 figuranti e un invito a riflettere sul messaggio di pace del Natale “tra una zeppola e preghiera” è il biglietto di presentazione, tra il ‘sacro e il profano’, del presepio vivente previsto ad Agerola (www.proagerola.it), frazione Campora, per il 26 dicembre, il 2 e l’8 gennaio.

C’è poi quello di Visciano (www.presepevisciano.it), dal 4 al 6 gennaio, in cui la Sacra Famiglia è rappresentata nella suggestiva ambientazione di una vecchia stalla. Nel Salernitano, ad Agropoli, allo scoccare della mezzanotte del 24 dicembre prenderà il via “Il presepe in musica” con lo spettacolo “E dalla pietra emerse un canto” (www.comune.agropoli.sa.it).

Una rappresentazione della Natività in forma di musical teatrale, a partire dalle note e dai canti della tradizione contadina del Cilento. Ambientato nei vicoli del borgo antico, da cui si erge il Castello Aragonese che si affaccia sul mare, l’evento sarà riproposto il 26 dicembre e il 5 gennaio.

Scrivi il tuo commento
Tags: ...