Scopri Dubai in Crociera

Tra lusso e tradizione

0 commenti
4.6/5 - (8 votes)

Fin da quando ero piccola sono sempre stata affascinata dalla magia del continente arabo. Saranno state le innumerevoli letture de Le mille e una notte insieme ai miei genitori, o l’amore a prima vista per Aladdin… insomma, desideravo da tempo partire alla scoperta del desertico e soleggiato est, e dopo un anno di lavoro ho pensato che una crociera potesse essere la soluzione ideale. E così, un po’ per amore e un po’ per sfuggire al tetro e piovoso inverno padano, ho deciso di prenotare una Crociera per Dubai ed Emirati…e un bel giorno di dicembre sbarco a Dubai.

Vista di Dubai

Dubai:

Dubai è un luogo fuori dal tempo e dal mondo, dove tutto pare fermarsi e al tempo stesso accelerare sotto un caldo che avvolge tutto. Ma ancor più fuori dal tempo è Bur Dubai, la parte storica della città, che ho girato con un dolce vento che rendeva quei 28 gradi molto molto piacevoli: qui l’architettura è ferma nel passato. Però si impone ancora maestosa in tutto il suo splendore, sia nell’antico quartiere iraniano di Bastakiya che sulle abitazioni lungo il fiume, nell’area di Shindagha.

Mi sono immersa nel suk dei tessuti, circondata dai colori, dai motivi, dalle fragranze e dalle voci più disparate ed esotiche; ho passeggiato per le vie del pittoresco distretto di Deira, cuore pulsante del commercio… e poi sono tornata nel presente, dirigendo i miei passi verso i grattacieli che spuntano come ghiaccio in mezzo al deserto e rendono davvero unico lo skyline della Dubai moderna.

Una Dubai moderna dove, forse, ho ritrovato quelle tracce di occidente che forse stavo cercando di lasciarmi dietro in questa vacanza: mi riferisco in particolare alle persone in voga di shopping, che si rifugiano in centri commerciali talmente grandi che perdercisi è il minimo che ci si possa aspettare. Il rumore è a volte soverchiante, e a fine serata dopo tanti giri e tante esperienze una buona dormita in una comoda (e silenziosa!) cabina è proprio quello che serve per recuperare le forze.

Porto di Dubai

Abu Dhabi:

La meta successiva è Abu Dhabi. Anche questo paradiso, al pari di Dubai, ha due anime – una antica e una nuova – che coesistono e di cui si possono osservare gli effetti in tutto l’organismo cittadino. Per dirne una, la Gran Moschea dello Sceicco Zayed è il cuore religioso pulsante del paese, capace di ospitare più di ben 40.000 fedeli stando alla guida turistica. E non lontano da quest’immagine legata alla religione e alla tradizione, ecco la controparte più sperimentale e materiale: il Capital Gate, stravagantissimo grattacielo pendente e sede del Centro Espositivo Nazionale di Abu Dhabi.

Gran Moschea dello Sceicco Zayed

Gran Moschea dello Sceicco Zayed

Questa strana caratteristica della doppia anima la ritroverò anche nelle mete successive, che scorrono molto in fretta: tra queste Doha, in Qatar, con la sua Perla (un’isola artificiale) creata apposta per dare spazio aggiuntivo sia a barche che a nuovi grattacieli, con aree commerciali nuovissime accanto a quelle storiche e antiche.

Non voglio dilungarmi col mio racconto, che vuole essere semplicemente una sorta di anteprima emotiva di quello che ho visto, sentito e provato durante una crociera, e che spero in futuro assaporerete anche voi.

Chiudo semplicemente rispondendo in anticipo alla domanda che sicuramente i miei colleghi e i lettori avranno in testa, e cioè: “Claudia, ma quanto è costato tutto questo?”. Considerati 8 giorni e 7 notti di totale relax in navigazione, più l’aggiunta del volo, il totale sfora di poco i 1300 euro. Per una persona reduce da un anno di lavoro, si tratta di uno sfizio che è alla portata di tutti. Un prezzo più che accettabile, a mio avviso, per trascorrere una settimana dall’altra parte del mondo alla scoperta di qualcosa di indimenticabile e intimo che rimarrà per sempre nell’album fotografico di viaggio.

Buon viaggio!

Scrivi il tuo commento

0 Commentaires

Qu'en pensez-vous?