Route 66, preparati a vivere il sogno americano

0 commenti
5/5 - (3 votes)

Route 66, strada leggendaria d’America, simbolo di avventura e libertà, di evasione e opportunità, memoria storica di tempi ormai lontani. Chi non ha mai sognato di attraversarla almeno una volta nella vita e di ammirarne i paesaggi mozzafiato? Magari immaginando di essere il protagonista di On The Road, di Jack Kerouac, uno dei più grandi romanzi americani che la celebre Mother Route abbia mai ispirato.

Quest’antica strada dalla storia altalenante, fatta di momenti d’oro e momenti d’oblio, fu inaugurata nel 1926; lunga 2.448 miglia (3.940 km), fu una delle prime highways americane ad attraversare praticamente tutto il Paese. Parte, infatti, dalla città di Chicago, nell’Illinois, fino ad arrivare a Santa Monica, nelle coste della California e, per percorrerla tutta, sono necessarie ben 46 ore senza sosta.

Diretti verso la California attraverso la mitica Route 66

Vecchia cadillac in sosta nei pressi della Route 66

UN PO’ DI STORIA

Dall’inaugurazione alla Seconda Guerra Mondiale

Numeri a parte, la Route 66 si è trasformata in un vero e proprio mito per ciò che ha rappresentato nel corso degli anni. Via verso le infinite opportunità californiane, durante la crisi degli anni Trenta, la Mother Route è stata protagonista della migrazione di milioni di americani che, dalle povere terre dell’Illinois, partivano in direzione del più promettente Ovest. Ma la Interstate 66 fu anche una via battuta da militari, truppe e carri armati durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il boom degli anni ’50, il declino e la rinascita

Poi vennero gli anni ’50 e con essi il boom economico. La Route 66 diventa la via principale percorsa da migliaia di turisti diretti a Los Angeles. Il flusso è così abbonadante che, lungo la strada, nasce un’infinità di servizi, tra ristoranti, stravaganti stazioni di servizio, cinema drive-in, e tanto altro.

Ma la Route 66 ha anche conosciuto anni di declino: alla fine degli anni ’50 perde gradualmente importanza, per la costruzione di tratti alternativi alla medesima strada, fino ad arrivare al 1985, anno della sua definitiva chiusura.

Com'era prima la mitica Route 66

Il fascino antico della Route 66

Solo con l’affacciarsi del nuovo millennio è iniziato un recupero del grande patrimonio storico e culturale della Route 66, con cospicui finanziamenti, creazione di itinerari turistici ad hoc, ristrutturazione e trasformazione in museo di alcuni degli edifici simbolo della Mother Route. Oggi, infatti, è possibile percorrerla, rivivere il grande sogno americano e lasciarsi rapire dagli spettacoli della natura circostante.

PUNTI DI INTERESSE

Sul Logitravel.it offriamo itinerari imperdibili, appositamente studiati per chi vuole percorrere la mitica Route 66. Con un Fly & Drive, che include il servizio di autonoleggio, diventa tutto molto semplice: basta prenotare e mettere le mani sul volante per vivere un’esperienza unica.

Di seguito suggeriamo alcune tappe che non possono mancare nella mappa di chi decide di intraprendere questo viaggio così avventuroso:

Chicago

La terza città più grande degli Stati Uniti, superata per dimensioni solo da New York e Los Angeles, è conosciuta anche come la città del vento.  Per chi ama la musica e la cultura, vanta un’offerta molto ampia, ed è inoltre famosa per i suoi altissimi grattacieli, che formano nel loro insieme un meraviglioso skyline.

La città del vento, famosa per il suo skyline

Chicago

Amarillo

Luogo perfetto per godersi l’essenza del Texas. Qui potrai infatti fare un tuffo nel passato, tra cannoni, vecchie cadillac e musica popolare. Da un punto di vista naturalistico, ad Amarillo si può ammirare il Palo Duro Canyon, il secondo più lungo degli Stati Uniti.

Amarillo, la vera essenza del Texas

Amarillo

Santa Fe

Per millenni patria degli indigeni americani, diventa capitale spagnola nel XVII secolo. Santa Fe è nota per la gastronomia, lo shopping e soprattutto l’arte. Proprio nell’arte si riflette il carattere multiculturale della città che, non a caso, l’Unesco ha designato come “Città creativa in Design, Artigianato e Arte Popolare”.

Architettura stravagante a Santa Fe

Santa Fe

Gran Canyon

Forse la più famosa attrazione della parte occidentale degli Stati Uniti. Si tratta di una gola profonda 1.600 metri e lunga circa 500 km, che il fiume Colorado ha creato nel cuore dell’Arizona settentrionale. A rapire lo sguardo dei visitatori, oltre alla sua imponenza, sono anche il suo colore rossastro e la bellissima vista panoramica.

Gran Canyon, l'attrazione naturale più bella d'America

Gran Canyon

Las Vegas

La destinazione ideale per chi è alla ricerca di divertimento. Las Vegas, infatti, è famosa per i suoi numerosi casino e spettacoli, che si svolgono anche di notte. Un’oasi in pieno deserto, viva e stravagante, dove il tempo scorre veloce e non te ne accorgi nemmeno.

Las Vegas, la città del divertimento

Las Vegas

Los Angeles

Anche Los Angeles offre innumerevoli attività legate al teatro, al cinema e alla musica. Una delle sue attrazioni più importanti è senza dubbio Hollywood: il tanto invidiato mondo delle star del cinema e del piccolo schermo suscita, infatti, ogni anno la curiosità di tanti turisti.

Los Angeles, Holliwood e il suo skyline

Los Angeles

COSA PORTARE PER IL TUO VIAGGIO LUNGO LA ROUTE 66

Durante il viaggio lungo la Route 66 difficilmente ti troverai in difficoltà o sprovvisto di ciò che ti serve, visto che è possibile trovare di tutto nei numerosi negozi e attività commerciali. Ad ogni modo, è sempre meglio partire preparati e portare con sé almeno l’indispensabile. Ti suggeriamo per questo una piccola lista di cose che ti saranno utili durante questo fantastico viaggio:

Gps e mappa – due strumenti complementari che ti aiuterrano a orientarti lungo l’itinerario. Il Gps ti condurrà facilmente a destinazione e la mappa è un’alternativa sicura da usare se il primo non dovesse funzionare. App come Google Maps ti permettono inoltre di creare una mappa personalizzata del tuo itinerario, ottimo per marcare tutte le tappe che vuoi visitare lungo la Route 66.

Documenti – sembra una raccomandazione abbastanza ovvia, ma come dicevano gli antichi romani, “repetita iuvant“. È bene essere sempre in possesso di carta di identità o passaporto, visto, patente, libretto, documenti di assicurazione, un breve quadro del proprio stato di salute presente e passato, una lista di numeri di telefono da usare in caso di emergenza.

Kit di pronto soccorso – Da repellenti per insetti ad antidolorifici, cerotti e bende per medicazioni, tutto il necessario per impedire che eventuali imprevisti rovinino la tua fantastica giornata.

Riserve di cibo per il viaggio – immancabile combustibile per il corpo. A volte il tragitto può allungarsi parecchio e allora, per combattere la fame, è ideale sgranocchiare dei frutti secchi, degli snack o della frutta. Un piccolo frigo portatile sarebbe di grande aiuto per conservare meglio il cibo.

Elementi vari – sacchi per la spazzatura, fazzoletti, caricabatterie portatile, e anche un buon libro non sono mai di troppo.

Per finire, non dimenticare la macchina fotografica per immortalare i momenti più belli, un repertorio di buona musica e magari anche un diario di viaggio per mettere nero su bianco le tue emozioni.

Sei pronto? Non ti resta che prenotare e partire!

Nulla potrà fermarti se porti con te l'indispensabile

Tutto quello che ti serve per viaggiare sulla Route 66

Scrivi il tuo commento

0 Commentaires

Qu'en pensez-vous?