Le migliori mete per godersi il Carnevale 2020

0 commenti
Rate this post

È ormai febbraio, e manca poco a Carnevale. E quando si dice “Carnevale” non si può non pensare a sfilate, costumi d’ogni tipo, scherzi e risate. Se siete fan di questa festa, avrete sicuramente passato mesi a preparare il vostro travestimento in attesa di indossarlo… o chissà, magari state organizzando il vostro viaggio verso uno di quei luoghi in cui il Carnevale si celebra in modo davvero sentito. Nonostante il Carnevale sia considerato una festività senza risvolti religiosi, le sue origini risalgono ad una celebrazione pagana di origine romana; tale celebrazione si sarebbe poi trasformata in una festa religiosa cattolica che segnava l’inizio della quaresima.

Ormai il Carnevale si festeggia ovunque nel mondo, ed è diventato un mix di cultura e tradizioni, musica, danza, gastronomia e, in generale, il desiderio di godersi l’atmosfera allegra e scanzonata. Per questo motivo vogliamo proporvi alcune delle città in cui il Carnevale si vive fino in fondo.

Tenerife:

Da visitare almeno una volta nella vita per vedere il Carnevale nella sua massima espressione. L’intera città infatti si tuffa nelle celebrazioni con un vero tornado di colori e sensazioni. Tale è la devozione locale che il tema dell’anno seguente viene deciso prima ancora che la festa corrente termini! Mesi e mesi di lavoro si vedono realizzati in una settimana nella quale la festa va avanti senza fermarsi, in casa e in strada. L’elezione della regina del Carnevale, una nutrita serie di sfilate e la Sepoltura della sardina sono tra gli eventi più coinvolgenti per grandi e piccini.

Carnevale a Tenerife.

Cadice:

Humour, risate e divertimento sono tra le principali caratteristiche del Carnevale di Cadice. Qui la celebrazione assume i tratti di una festa di strada, e in tutti gli angoli della città ci sono le caratteristiche comparsas e chirigotas. Se volete trascorrere la giornata ridendo dovete tenere occhi e orecchie ben aperti al tradizionale concorso di comparsas che si tiene ogni anno al Gran Teatro Falla. In giorni come questi ogni scherzo vale, per cui convincete i vostri amici e tuffatevi in strada.

Venezia:

Eleganza, lusso e mistero sono le caratteristiche di questo Carnevale unico al mondo. I più fini vestiti del XVII secolo si danno appuntamento in questi giorni, specialmente per il famosissimo ballo in maschera. Migliaia di persone indossano una maschera per evitare di essere riconosciute, come decreta la tradizione risalente all’undicesimo secolo, in cui i ricercati di Venezia usavano maschere per scampare ai severi controlli delle guardie locali. Una volta mascherato, ciascuno era uguali e le differenze di classe sparivano per lasciare il posto a una festa uguale per tutti.

Carnevale a Venezia.

Nizza:

Si tratta senz’altro di uno dei carnevali più belli del mondo. In questa città della Costa Azzurra le origini del Carnevale risalgono al medioevo, ma è intorno al 1800 che comincia la tradizionale Battaglia dei fiori. Creata in principio per divertire i turisti mentre si scambiavano fiori, col tempo si è convertita in un omaggio ai fiori locali. Una moltitudine di carrozze ornate di fiori sfilano per le vie della città, lanciando petali di ogni tipo e colore sul pubblico di spettatori: una vera esplosione di colori e odori, che si danno appuntamento qui a Nizza per l’occasione.

New Orleans:

Se siete alla ricerca di nuove esperienze, qui le troverete senz’altro: il jazz avvolge ogni angolo della città e i suoi abituanti non si lasciano sfuggire l’occasione di indossare qualunque abito trovino in casa per prendere parte ad una delle feste più importanti. Questo Carnevale è il più multiculturale del mondo, dato che l’area ospita una varietà immensa di razze e nazionalità. L’apice dei festeggiamenti arriva nel Martedì Grasso, e chiude settimane di sfilate con carri, maschere e i costumi più stravaganti.

Mardi Gras a New Orleans.

Scrivi il tuo commento

0 Commentaires

Qu'en pensez-vous?