La costa orientale della Sicilia: una terra per tutti i gusti

0 commenti
Rate this post

La magia che offrono i piccoli comuni del Sud Italia non ha paragoni. E la Sicilia in questo è Regina. Una terra a tratti povera, ma solare, energica, indimenticabile. Ecco perché se ancora non avete prenotato le vostre vacanze è bene farci un pensierino. Tante sono le mete siciliane degne di nota (tra cui le gettonate Riserva dello Zingaro e Valle di Agrigento) ma tra queste ce n’è una che offre un pacchetto perfetto per tutti: la costa orientale. Come mai? Semplice, perché offre una varietà di opzioni: è ideale per chi ama il mare, è fantastica per gli appassionati di montagna, è apprezzata dagli sportivi e amata dai viaggiatori culturali, quelli che non rinuncerebbero mai a una visita nel centro storico di una grande città. Ma andiamo con ordine.

 

Per chi vuole poltrire al sole la destinazione imperdibile è Portopalo di Capo Passero, ovvero il punto più a sud della Sicilia. Si trova all’altezza di Tunisi e vanta un paesaggio selvaggio, naturale senza paragoni. Fanno parte del territorio di Portopalo anche l’isola di Capo Passero (dove si trova la fortezza spagnola e un’antica tonnara) e l’isola delle correnti, entrambe comodamente raggiungibili a nuoto. Acqua cristallina e rilassante silenzio caratterizzano la zona. Di sera, per chi ama un po’ di movida, c’è la vicina Marzamemi, con il suo via vai di gente e il suo animato porticciolo.

Spostandosi a nord, poco distante da Catania, c’è la tappa doc per gli amanti di trekking: l’Etna. Il vulcano attivo offre percorsi incredibili per tutti gli amanti della montagna. Alcuni più semplici, altri più complessi: è possibile raggiungere i crateri e la cima dell’Etna e godere da qui di viste mozzafiato.

 

Se la passeggiata sull’Etna non vi basta, un’altra meta per gli sportivi sono le Gole di Alcantara, situate a pochi chilometri di distanza dai Giardini di Naxos, dove potrete dilettarvi tra trekking fluviale e body rafting. Si tratta di gole alte fino a 25 metri e larghe dai 2 ai 4 metri, dove scorre un fiume gelato, la cui temperatura anche in estate non supera i 10 gradi. Molte escursioni organizzate (con tanto di muta) vi permetteranno di addentrarvi all’interno di questo favoloso canyon naturale di pietra lavica.

 

Troppa natura e poca cultura? Ebbene Catania e Siracusa faranno al caso vostro. La prima con il suo centro storico barocco non a caso definito Patrimonio dell’Umanità, la seconda con il suo antico nucleo (l’attuale isola di Ortigia) dove il passato e la Storia sono più che mai presenti. E per i vip, infine, immancabile una sosta a Taormina: molto turistica, ma decisamente bellissima.

Scrivi il tuo commento
Tags: ...