Al via la 22esima edizione della borsa internazionale del turismo ecologico

0 commenti
Rate this post

L’Italia è un insieme di città d’arte, ma non solo. Sebbene la storia e l’architettura delle grandi città del Bel Paese siano fuori discussione, la bellezza italiana sta anche nei suoi spazi verdi, nei suoi parchi, nelle mete “green”. Il boom del turismo ecologico, o ecoturismo, negli ultimi anni è stato sensazionale, inserendo l’Italia tra le destinazioni ecologiche più in voga di tutto il mondo. Ecco che per celebrare e ricordare i grandi successi di questo turismo naturale inizia oggi, a Chieti, la 22esima edizione dell’Ecotour, la borsa internazionale del turismo della natura. Una tre giorni all’insegna di promozioni, informazioni, dati, che testimoniano come i parchi italiani siano molto richiesti dai turisti nazionali e da quelli che arrivano da fuori confine.

Secondo il nono rapporto rilasciato da Ecotour, nel 2010, sono stati oltre 1 milioni e 92mila le persone che hanno visitato i parchi dell’Abruzzo, del Lazio, del Molise. Ma tra le vacanze “verdi” degne di nota ci sono anche mete di mare, di lago o di montagna. Cittadine di medio-piccole dimensioni che sapranno rendere speciale la vostra permanenza. Tra queste spicca Como, in Lombardia, con le sue luci e i suoi profumi e con quell’atmosfera che sembra un po’ trasportarci a Hollywood (con le grandi ville e qualche vip all’orizzonte, come George Clooney che qui ha una casa). E’ facile trovare alloggio sul lago di Como, hotel in grado di soddisfare i gusti di tutti si trovano in ogni angolo. E ancora Grosseto, il capoluogo di provincia toscano, con le sue bellissime e rinomate terme di Saturnia, il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e l’area marina protetta del Santuario dei Cetacei nelle vicinanze.

Ma l’Ecotour di quest’anno non si limiterà a elencare le mete ecologiche imperdibili, le tante manifestazioni che si svolgeranno in questa occasione sono volte a sottolineare lo stretto legame tra turismo e sostenibilità. Proprio su questa scia è stata istituito un festival collaterale, l’Ecotour Wine Festival perché come ha sottolineato Enzo Gianmarino, presidente della borsa, l’attenzione per l’enogastronomia è in crescita tra i turisti: «I turisti scelgono con sempre maggior frequenza quelle località naturali capaci di offrire un plus ambientale e di enogastronomia di qualità». Natura, ottima cucina e sostenibilità: non c’è che dire, un mix perfetto.

Scrivi il tuo commento
Tags: ...