GENOVA: LA PATRIA DI CRISTOFORO COLOMBO

0 commenti
Rate this post

Genova, il capoluogo della Liguria, è una città bellissima con una storia decisamente affascinante. Il mare e il porto rappresentano un aspetto importante di questa città, gli donano un’atmosfera magica e unica, tipica solo e esclusivamente dei posti di mare.

Ma Genova non si ferma qui. La sua posizione geografica le consente di vantare un paesaggio quanto mai vario. Si trova, infatti, in una striscia stretta tra mare e monti. La visita di Genova non può non iniziare dal mare e dal porto. Anche i vicoli stretti del centro e le piazze dell’entroterra rappresentano un altro aspetto da esplorare. Un simile termine è calzante per il capoluogo ligure: la fama di questa città, infatti, è legata all’aver dato i natali ad alcuni tra i più importanti navigatori della storia. Primo fra tutti Cristoforo Colombo, il celebre scopritore dell’America.

LogiTravel Italia, agenzia di viaggi online specializzata in crociere, pacchetti vacanze e hotel al mare, propone un itinerario alla scoperta del capoluogo ligure. Ecco quindi, una lista di ciò che si deve assolutamente vedere:

1. Porto Antico: Se c’è una cosa che tutto il mondo conosce di Genova è che si trova affacciata sul mare. Il porto antico ha una dimensione enorme, circa 130mila metri quadrati: i palazzi che lo circondano sono bellissimi e considerati dei veri e propri luoghi di culto per i genovesi. Una visita è assolutamente indicata: le sue calate e le sue banchine sono un dettaglio da non perdere.

2. La Laterna: è uno dei simboli di Genova. Alta più di 110 metri è stata realizzata nel 1100, più volte danneggiata e ricostruita nel corso degli anni. Oggi svolge ancora la funzione di faro e in più, al suo interno, ospita un museo sulla città.

3. L?Acquario e gli altri progetti di Renzo Piano: L’architetto Renzo Piano ha fatto di Genova il suo laboratorio: qui si trovano tre opere bellissime firmate dal guru del settore. L’opera senza dubbio più conosciuta è l’acquario di Genova, noto per essere in tutta Europa il secondo per dimensioni dopo quello di Valencia e il primo del Belpaese. Ogni anno più di un milione di persone visita la struttura all’interno della quale ci sono rettili, pesci, squali, tartarughe, foche e delfini. Molte vasche all’aperto sono ospitate in quella che viene chiamata Nave Italia, una sede creata utilizzando gli spazi dello scafo di una nave. Sempre nel centro del porto antico si trovano altre due opere importanti di Piano: il Bigo e la Bolla. Il primo è una struttura che si staglia sull’acqua e sorregge la tensostruttura della piazza delle feste e un ascensore rotante e panoramico. La Bolla è un impianto sferico costruito in occasione del G8: si affaccia sul mare e al suo interno viene ospitato un ambiente tropicale, ecco perché è conosciuto da tutti sotto il nome di Biosfera.

4. I carruggi e i creuza:
I crêuza, cantati nelle canzoni di De Andrè, indicano i vicoli del centro storico di Genova, affascinanti e in grado di offrire scorci decisamente romantici. Tra questi vicoli il più conosciuto è Via di Pré, ma si potrebbe proseguire con Via degli Orefici, o Via dei Fabbri, vico dell’Amor Perfetto o vico Carabaghe, Vico Cicala, Vico Boccadoro, giusto per citarne alcuni. Alcuni di questi vicoli sono molto conosciuti dagli amanti della movida notturna. Altri oggi sono un po’ abbandonati a loro stessi.

5. Le strade nuove e i palazzi dei Rolli: sono un?altra particolarità della città di Genova. I Rolli sono dei bellissimi palazzi che nella seconda metà del 1500 erano sorteggiati in liste ufficiali (i rolli per l?appunto), per accogliere le visite di Stato della Repubblica Marinara. I palazzi venivano divisi in tre categorie dipendenti dal loro valore architettonico e dal lusso; ad ogni categoria corrispondeva una categoria di importanza degli ospiti. Le Strade Nuove, dove si concentrano questi palazzi, sono state realizzate dalle più importanti famiglie della nobiltà nel centro della città.

6. Galata, il museo del Mare: lo stretto legame che questa città intrattiene con il mare è testimoniato anche da Galata, il museo del Mare, che esplora tutta la storia del rapporto dell’uomo con la navigazione.

7. Dove dormire:
 – AC Genova, 4 stelle (42 a notte a persona con prima colazione). Situato nel cuore di Genova-Pegli, in prossimità del centro storico di Genoa, nonché del centro congressuale e della fiera.
– Standard, 4* stelle (45 a notte a persona con prima colazione). Nel centro storico della città, vicino alla stazione ferroviaria di Porta Principe. Dall’hotel si può andare a piedi al famoso Acquario, ai Magazzini del Cotone, al Salone Nautico, al Palazzo Ducale ed al museo del Palazzo Reale.
– Bellevue, 3 stelle (42 a notte a persona con prima colazione). Si trova in una posizione centralissima nel cuore storico di Genova, vicino a tutte le attrazioni pricipali ed ai più importanti monumenti della città.
– Vittoria Orlandini, 3 stelle (39 a notte a persona con prima colazione). Albergo accogliente a conduzione familiare, situato in un elegante edifico nel pieno centro di Genova.

Per maggiori informazioni, consulta il sito internet: http://www.logitravel.it e la guida di Genova: http://www.logitravel.it/guida-turistica/genova-258.html

Scrivi il tuo commento
Tags: ...