I migliori hotel del mondo? Sono italiani

0 commenti
Rate this post

Gli hotel migliori al mondo sono italiani. Non è patriottismo, ma un dato di fatto. Lo ha stabilito TripAdvisor in occasione dei Travelers’ Choice Hotel Awards 2014. Perché mentre a Hollywood si svolgono le premiazioni per i migliori film e le migliori serie televisive dell’anno, anche nel dietro le quinte del mondo dei viaggi, è il momento di consegnare premi e statuette. La medaglia d’oro spetta proprio al Bel Paese, in ben due categorie: miglior hotel per le famiglie e maggior numero di strutture degne di note, ben 152.

Il premio personalizzato va ad una struttura di Ortisei, pittoresco capoluogo della Val Gardena, che offre le sue artistiche sculture in legno e un’atmosfera idilliaca che rimanda ai tempi passati. L’hotel in questione è il Cavallino Bianco Family Spa Grand Hotel, che ha conquistato i viaggiatori di tutto il mondo: le recensioni al proposito sono più che lusinghiere, un hotel “perfetto sotto ogni punto di vista”, hanno commentato i visitatori.

E proprio il Trentino Alto Adige spicca in questa classifica: è infatti la Regione dello Stivale con più eccellenze, ben trenta strutture del posto (complice la bellezza delle Dolomiti e gli scenari da sogno) hanno conquistato 37 dei primi assegnati nei Travelers’ Awards.

Una serie di titoli che ben esprimono cosa rappresenti l’Italia dal punto di vista turistico, ovvero un Paese che fa dell’accoglienza il suo marchio di fabbrica e che fonda le proprie basi sulle piccole e medie imprese ricettive che, a differenza delle grandi catene, sono in grado di esprimere fino in fondo il vero italian style, consentendo ai turisti di apprezzare la cultura e lo spirito del luogo.

I 152 alberghi italiani che hanno conquistato questo prestigioso premio (prestigioso perché conferito non da critici, ma dalla gente comune che testa con mano i luoghi) devono essere considerati simboli e icone del Bel Paese, a cui dovremmo affidarci per risollevare la nostra immagine all’estero.

Scrivi il tuo commento
Tags: ...