Sharm-el-sheikh, dopo due anni barcollanti, ritorna agli antichi splendori

0 commenti
Rate this post

La capitale del divertimento egiziano torna ai suoi antichi splendori. Dopo due anni ballerini in cui il turismo in Egitto era fortemente in calo (a seguito dei disordini politici che hanno portato alla fine del regno di Mubarak avvenuto nel febbraio 2011), Sharm el Sheikh torna a essere in auge tra le destinazioni predilette per questa primavera ed estate. A comunicarlo è il ministero del Turismo egiziano che in questi giorni ha rilasciato un po’ di dati promettenti: il tasso di prenotazione degli hotel sul Mar Rosso ha infatti raggiunto quota 80% e l’aumento di turisti nella prima parte di quest’anno è del 32% più alta rispetto allo stesso periodo del 2011. Un andamento che sembra promettere bene: l’antica gloria pre-rivoluzione sembra tornare a galla.

Non c’è da stupirsi: Sharm el Sheikh da sempre rappresenta una destinazione prediletta per gli amanti del mare. Merito dei suoi fondali incredibili, dove sub esperti ma anche turisti alle prime armi, si dilettano facendo snorkeling. La strabiliante bellezza della barriera corallina è un qualcosa di indescrivibile: armatevi di macchina fotografica subacquea, non ne resterete delusi.

Ma il Mar Rosso è solo una delle tante attrazioni che la zona offre: il deserto, le passeggiate sul dorso dei cammelli, il té nelle tende dei beduini e le escursioni in jeep sono alcune delle opzioni che i lussuosi resort e hotel mettono a disposizione di tutti i viaggiatori.Un’incredibile varietà: è questo che rende Sharm-el-sheikh la meta ideale per tutti. Chi vuole trascorrere una vacanza all’insegna del relax e della tintarella è nel posto giusto: mare, sole, spiagge e le coccole che gli alberghi vi riservano faranno al caso vostro. Allo stesso modo gli avventurieri e tutti coloro che non amano stare fermi per più di 5 minuti di fila potranno contare su talmente tante escursioni da non riuscire a esaurirle nemmeno in un mese. Del resto se resta una delle mete più gettonate in assoluto, qualcosa vorrà pur dire, no?

Scrivi il tuo commento
Tags: ...