Un lungo ponte alla scoperta delle grandi città europee

0 commenti
Rate this post

Ci sono anni che siamo obbligati a fare spallucce, a storcere il naso e a maledire il calendario perché sia il 25 aprile sia il primo maggio cadono durante o a ridosso del fine settimana. Niente ferie, dunque. Niente ponti. Ebbene, questo 2012 non rientra in quegli anni. La Festa della Liberazione quest’anno cadrà di mercoledì, mentre quella dei lavoratori di martedì: il che significa che qualche fortunato (la cui azienda chiude per tutto il periodo o che ha potuto prendere qualche giorno di ferie) potrà contare su un ponte lungo, lunghissimo, di addirittura 6 giorni.

 

E allora cosa fare in questo periodo? Dove trascorrere le festività? Il momento è propizio: la primavera è ormai arrivata, le temperature si sono sensibilmente alzate in tutto il Vecchio Continente, senza toccare ancora i picchi che si raggiungono nella stagione del solleone. E’ il clima ideale per visitare le grandi città europee, complice anche l’offerta di Logitravel che fino al 20 aprile propone l’8% di sconto verso molte destinazioni. Parigi, Londra, Lisbona, Barcellona e Madrid sono tra le mete più gettonate, metropoli dal fascino indiscusso: la Ville Lumière con i suoi ampi viali e quell’atmosfera che trasuda storia, moda, cultura; la città del Big Ben, chiamata in gergo la World City, dove tutti in fondo si sentono a casa. E ancora Lisbona, affacciata sul fiume Tago, a poca distanza dall’Oceano Atlantico e le due mete per eccellenza spagnole, Barcellona con i suoi parchi e l’impronta di Gaudì in ogni angolo, e l’animata e frenetica Madrid.

Se invece preferite una meta meno “battuta” Rodi, Creta, Malta, Budapest ma anche la nostrana Catania offrono interessanti alternative: buone offerte si trovano per tutti coloro che vogliono viaggiare all’ultimo minuto in queste città.

Chi invece non vuole allontanarsi troppo dall’Italia può sempre optare per Roma, che per quante volte l’abbiate visitata non riuscirete mai a finire di vederla tutta. La città eterna è una di quelle mete sempre “verdi”, che non stancano mai, soprattutto per la vastità di attrattive che offre. Da prediligere i giorni a ridosso del primo maggio, ovviamente, così da poter godere dello strepitoso concerto che, come da tradizione, anima tutti gli anni Piazza San Giovanni. Perché perdere l’occasione?

Scrivi il tuo commento
Tags: ...